ARBUSTI E CESPUGLI SEMPREVERDI

LIGUSTRUM
DELAVAYANUM A PALLA

Caratteristiche specie

Originario dell'Europa centro meridionale e dell'Africa settentrionale, il genere comprende 45 specie di arbusti e piccoli alberi sempreverdi o decidui usati per formare siepi.
Spontaneo in Italia, è un arbusto sempreverde alto da due a cinque metri, spesso coltivato come siepe. Il ligustro è un genere di piccoli arbusti o alberi della famiglia delle oleaceae. Sono originari principalmente dell’Asia, ma anche dell’Europa, dell’Africa del Nord e dell’Australia. Le foglie possono essere caduche, semisempreverdi o sempreverdi a seconda delle specie. Vengono utilizzati molto comunemente per creare delle siepi formali. In tutta Europa è diffuso spontaneamente il ligustro comune (vulgare) che è indigeno. Il nome deriva dal latino ligare: fa riferimento alla possibilità di usare i suoi rami flessibili per legature in diversi lavori agricoli. In genere nei giardini si possono trovare più comunemente il genere lucidum e japonicum. Varietà molto interessanti del lucidum sono l’excelsum superbum (le cui foglie hanno il margine variegato color crema) e il tricolor (le foglie giovani hanno sono di un delicato rosa).

Richiedi Info >

PARTICOLARITÀ

Pianta: arbusto sempreverde dal portamento cespuglioso.
H: 1,40 - 1,60 mt circa.
W: 0,50 - 0,80 mt circa (diametro palla).

Fiore: bianco, piccolo e tubolare; i fiori sono seguiti da piccole bacche ovoidali blu-nere.

Periodo di Fioritura:
Luglio - Settembre.

Foglia:
piccola, ovale, di colore verde scuro e lucida.

Ligustrum delavayanum o Jonandrum è un arbusto, appartennte alla famiglia delle Oleaceae.
E' un sempreverde o semi sempreverde (dipende dalla zona) molto rustico che sopporta mirabilmente la potatura quindi è molto impiegato per la realizzazione di siepi e per l’arte topiaria. La forma più comune è quella ad alberello con la chioma perfettamente sferica.
L’altezza dell'arbusto cresciuto a forma libera è compresa tra 100 e 150 cm può essere tenuta anche dove non c’è molto spazio, la larghezza va da 100 a 150 cm. Affinché la pianta raggiunga il suo massimo vigore sono necessari all’incirca 10-15 anni.
L’esposizione rispetto ai punti cardinali non è fondamentale e si adatta a tutte le posizioni. La posizione rispetto alla luce può essere in pieno sole, mezza ombra, ombra.
Se non lo si pota, da luglio a settembre, emette dei fiori bianchi, profumatissimi riuniti in pannocchie seguiti da frutti ovali molto scuri.